biography

1 – Il grezzo inizio

Lady Reaper

dicembre 8th, 2016

No comments

Aprile 2012 (o era 2011?)

1Simone (Iron per gli amici), destandosi un mattino da sogni agitati, si trovò trasformato nel suo letto in un metallaro immondo
-F. Kafka

E questa è la storia di come ha deciso di diventare un gruppo (sì, avete afferrato: lui da solo, un gruppo) per essere ancora più molesto verso le persone.
Non avendo ancora imparato a sdoppiarsi decise, per il momento, di trovarsi dei compagni d’avventure.

2

Il primo malcapitato era un certo Berardo; un bimbo docile, a modo suo se non fosse per quella strana mania di sbattere manate violente su tutto quello che gli capitava a tiro (alberi, panchine, bambine, prese della corrente…)

Nelle loro segretissime riunioni delle 11:30 nel cortile della scuola pianificarono il non pianificabile:

“Facciamogli uno scherzo”
“C3osa intendi per scherzo?”
“Tiriamo su un gruppo Metal e facciamo sentire a queste fighette liceali cosa vuol dire fare CASINO!”

Inizia così la carriera dei Lady Reaper: due imbecilli che vogliono “fare uno scherzo” prima agli altri, poi a se stessi.

Reclutati di peso due irriducibili amici, Miriam Key al tempo già militante nei @Random e Emanuele “Sgarra” De Simone (oggi lo trovate negli @Est Est Est), nacque un primo nucleo di gruppo metal chiamato Narita.

“Voglio venire anch’io!”

Avete presente quando un colpo in banca inizia con un prelievo? O quando con una birretta tranquilla si finisce a Las Vegas? O ancora quando un salto al supermercato diventa una corsa in stile Ben-Hur?4

Così è andata: Daniele “Dan” Petretto, che così timidamente si fece avanti, era il terzo uomo.

Lo stesso terzo uomo che rimase con i Reaper per anni, componendo insieme ad Iron la maggior parte degli attuali pezzi, dando via a quello che sarebbe stato uno dei periodi più creativi della storia dei Lady Reaper.

Arriva il gran giorno del debutto.
“Questa è God of Thunder dei fottuti Kiss” come dimenticare il primo concertino?
il cortile della scuola, il caldo allucinante, il nome della band cambiato all’ultimo secondo (da Narita a Lady Reaper) e gente ora interessata ora indifferente al succedersi dei fenomeni da baraccone portatori di Heavy metal old school.

E dopo un’estate di composizioni, 5ecco a settembre la prima data ufficiale insieme ai @Seventh Genocide (Post Black Metal).
si, in effetti i gruppi non c’entravano quasi niente ma nonostante la diversità dei generi i Seventh divennero subito un gruppo di amici (persone fantastiche! Fatevi un bel giro sulla loro pagina! Ne vale la pena).

Prima di natale, però, iniziano i problemi.
Miriam Kay decide di dedicarsi anima e corpo ai Random, il suo progetto, la sua creatura!
quindi, dopo un tira e molla durato settimane, Miriam si congeda dalla ‘Mamma Reaper’.
Come da manuale, Emanuele coglie l’occasione al volo per fiondarsi sul posto di chitarrista… lasciando comunque una falla grossa come una mano di Gianni Morandi.
“ca**o, porc****, perd******… dobbiamo trovarci un nuovo bassista!”

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *